Ringraziamenti

L'ASSOCIAZIONA NAZIONALE DEL FANTE È ENTE MORALE RICONOSCIUTA DAL MINISTERO DELLA DIFESA

È ORGANIZZATA IN AMBITO NAZIONALE CON LE FEDERAZIONI A LIVELLO PROVINCIALE

E CON LE SEZIONI CITTADINE E COMUNALI, SPARSE SULL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE

(LE ASSOCIAZIONE PERIFERICHE SONO IN ATTESA CHE I SOLITI "STRABICI POLITICI" -DOPO TRE ANNI- SISTEMINO LA QUESTIONE RELATIVA ALLA REVISIONE DEL CODICE CIVILE PER IL "RIASSETTO NORMATIVO"  DELLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE, D'ARMA E DI CATEGORIA NELL'AMBITO DEL NUOVO "TERZO SETTORE"

-COME PREVEDE LA LEGGE N. 106 DEL 2016-)

UN SALUTO A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE ASSOCIAZIONI D'ARMA E DI CATEGORIA

APARTENENTI AL CONSIGLIO NAZIONALE PERMANENTE

DELLE ASSOCIAZIONI D’ARMA - ASSOARMA  -


... in situazioni difficili si devono assumere decisioni RAPIDE, CONCRETE e talvolta NON CONDIVISE da tutti. In tempo di PACE valgono regole diverse da quelle che per anni ci siamo addestrati per attuare la Difesa dell’Italica Patria.

Siamo amaramente delusi e palesemente arrabbiati per aver "dovuto sopprimere" la Fase finale del 5° Raduno Nazionale di Assoarma (domenica 28 ottobre 2018) a causa delle condimeteo pessime su Vittorio Veneto.


Dopo tanto lavoro, dopo aver progettato, prodotto, rifinito e posizionato nei minimi dettagli tutte le componenti di Sicurezza, i Volontari della Sezione A.N.A di Vittorio Veneto, nell’aver predisposto nella giornata di sabato 27 ottobre le indicazioni stradali sia per la sicurezza dei Radunisti e sia per la modifica della viabilità cittadina; "Giove Pluvio" ci ha tolto la possibilità di raccogliere i giusti meriti per l'impegno profuso da oltre un anno di lavoro.

Siamo consapevoli, quali uomini con anni di attività di servizio in quella parte delle Forze Armate (Esercito) che traggono l'esperienza operativo-addestrativa del 5° Corpo d'Armata (1° FOD); cioè abituati a sopperire con un’Orgogliosa Fedeltà e prontezza alle Istituzioni Democratiche qualsiasi difficoltà personale, anche a causa di situazioni  imprevedibili dalla nostra volontà (terremoto del Friuli, alluvioni, terremoto dell'Irpinia, impiego in Operazioni di Pace, attività per la scurezza dei Cittadini, ecc. ecc.); RAPPRESENTIANO, inoltre, che già da venerdì 26 ottobre 2018 veniva dichiarata "ALLERTA ROSSA" (dalla Protezione Civile Regionale del Veneto), prevedendo che il CICLONE "VAIA" avrebbe causato "GRAVISSIMI DANNI". Tutto ciò è accaduto, come previsto, SOLO a pochi kilometri dal Centro di Vittorio Veneto ..., la località di Fadalto è stata colpita da venti di oltre 170 km/h. Cosa sarebbe accaduto se tale violenza metereologica avesse colpito il Viale della Vittoria alberato e con le fronde degli alberi coperte, ancora, dalle foglie?


Definirci amareggiati e solo un eufemismo, taluni hanno "festeggiato" per la nostra sconfitta, ma siamo stati aiutati dal Buon Dio affinché tutti i presenti siano potuti rientrare nelle proprie famiglie INCOLUMI dalla difficile situazione meteorologia incombente su Vittorio Veneto, nella fase di preparazione allo sfilamento conclusivo.


Associati dell'ANF (Associazione Nazionale del Fante), l'ANMI (Associazione Nazionale Marinai d'Italia) i moltissimi Bersaglieri (Associazione Nazionale Bersaglieri), gli Alpini Paracadutisti, l'ANGeT i Carristi ed altre, hanno voluto portare a termine il Raduno anche contro gli Ordini impartiti dagli Organi tecnici della Sicurezza e contro ogni ragionevole dubbio all’ordine impartito dal Comitato Organizzatore di sospensione di tutte le attività.


Negli ultimi due Raduni di Assoarma, Udine e Vittorio Veneto, hanno avuto le stesse difficoltà, il primo effettuato sotto un "DILUVIO", quest'ultimo si è trasformato in una vera "COPORETTO" per aver dovuto ottemperare alla nuove disposizioni sulla SICUREZZA/SAFETY che hanno "segnato" sia la Dirigenza Nazionale, sia il Comitato Organizzatore ma soprattutto ha “irritato” gli Associati già presenti sul Viale della Vittoria DA MOLTE ORE ...  ... (ahinoi).


Aver annullato l'Evento finale del Raduno non è stato facile, da un lato i Radunisti chiedevano di proseguire, dall'altro gli Organi Competenti (Prefettura / Questura / Vigili del Fuoco / Servizio Metereologico dell'Aeronautica Militare / ecc.), consigliavano di SOSPENDERE per garantire l'incolumità di tutti i presenti.


Ancora oggi NON RIUSCIAMO a giustificare la nostra SCELTA, LOGICA e RISPETTOSA delle Norme di SICUREZZA, rimaniamo INCREDULI e STRAVOLTI nell’aver tolto agli Associati delle varie Associazioni d'Arma e di Categoria la VOLONTÀ di sfilare anche con condizioni metereologiche difficili, pericolose e valutate impossibili.


Cogliendo il Motto dell’82° Torino e della Divisione di proiezione “Mantova”, rispettivamente “Credo e Vinco” e “Abbi Fede”; concludiamo affermando:


 ... Abbiamo creduto di Vincere, invece ci resta l'incrollabile Fede delle Nostre Tradizioni Associative …


VIDEO DAL SATTELLITE DEL CICLONE "VAIA"

RESPONSABILE DEL SITO

Webmaster,

via Vittorio Veneto, 26

31016 CORDIGNANO (TV)

+ 39 347 533 0865

TORNA A:

IL 29 SETTEMBRE 2019 - ABBIAMO RIEVOCATO (IN SILENZIO ....!)

L'ANNIVERSARIO DEI 6 ANNI DELL'ESTIRPAZIONE DEL COMANDO DELLA GRANDE UNITÀ DALLA CITTÀ DELLA VITTORIA NEL 20° ANNIVERSARIO  DELLA TRASFORMAZIONE DA 5° CORPO D'ARMATA IN 1° COMANDO FORZE DI DIFESA. NOI FANTI SIAMO "GRATI" AI SOLITI DISFATTISTI CHE HANNO PERMESSO, CON IL LORO "STRABISMO", TALE DISSENNATA OPERA DI ALLONTANAMENTO. OGGI, GLI STABIBICI POLITICI E MILITARI DI ALTO RANGO, SI NASCONDONO SOTTO MENTITE NUOVE "SPOGLIE". 

PER SÈ FULGET!, AMEN!

IL "TEMPO", PRIMA O POI, CI DARÀ RAGIONE !