Monumento

L'ASSOCIAZIONA NAZIONALE DEL FANTE È ENTE MORALE RICONOSCIUTA DAL MINISTERO DELLA DIFESA

È ORGANIZZATA IN AMBITO NAZIONALE CON LE FEDERAZIONI A LIVELLO PROVINCIALE

E CON LE SEZIONI CITTADINE E COMUNALI, SPARSE SULL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE

(LE ASSOCIAZIONE PERIFERICHE SONO IN ATTESA CHE I SOLITI "STRABICI POLITICI" -DOPO TRE ANNI- SISTEMINO LA QUESTIONE RELATIVA ALLA REVISIONE DEL CODICE CIVILE PER IL "RIASSETTO NORMATIVO"  DELLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE, D'ARMA, DI SPECIALITÀ E DI CATEGORIA NELL'AMBITO DEL NUOVO "TERZO SETTORE"

-COME PREVEDE LA LEGGE N. 106 DEL 2016-)

IL NUOVO MONUMENTO AI FANTI CADUTI IN TUTTE LE GUERRE

E RICORDO DEL MILITE IGNOTO


La motivazione dei Fanti per la Nuova Struttura Commemorativa


La nuova struttura commemorativa, approvata dall’Amministrazione Comunale di Tarzo, vuole rappresentare un simbolo di ringraziamento alla generosità “patriottica” verso tutti i caduti in guerra.


Oggi, contrariamente a quanto viene indebitamente rappresentato nel “linguaggio comune”, l’Arma di FANTERIA detta anche la “Regina delle Battaglie”, rappresenta, indistintamente, TUTTE le sue specialità: Granatieri, Bersaglieri, Alpini, Carristi (fino all’anno 1999), Paracadutisti, Lagunari e Arditi (1917-1920 e 1942-1945). A completamento osiamo affermare, senza essere smentiti, che sono dei “FANTI” anche quelli appartenenti alla Fanteria di Marina del “San Marco”.


Nell’opera costruita dall’Inpresa Attilio Forlin di Rodolfo, su progetto dell’Architetto Bottega Dott. Renzo, sono state impiegate alcune lastre di pietra rosa donate in parte dal Sergente Dario Dal Molin; le pietre naturali del pavimento sono un dono sia dalla famiglia Roberto Marson e sia dalla Sig.ra Carla Baccichet.


Questa struttura commemorativa, rappresenta un “Simbolo”, non solo per le Associazioni Combattentistiche, d’Arma e per le “Istituzioni Pubbliche”, soppratutto, dovrà rimanere come testimonianza, rivolta alle generazioni future, quale “insegnamento”, incontestabile che le “guerre” debbono essere evitate a ogni costo, anche al costo di “sacrificare la propria incolumità” per fermare gli intolleranti e nuovi “pseudo-idealisti guerrafondai”.


Tutti i FANTI ringraziano devoti i moltissimi “Eroi caduti” in guerra che ci hanno permesso, con il loro sacrificio, di vivere in pace da più di 74 anni, con il solenne impegno di permettere ai nostri Pronipoti di festeggiare, in un “contesto democratico”, il 150° anniversario di pace in Italia ma anche per tutta l’Europa.


RESPONSABILE DEL SITO

Webmaster,

via Vittorio Veneto, 26

31016 CORDIGNANO (TV)

+ 39 347 533 0865

TORNA A:

IL 29 SETTEMBRE 2019 - ABBIAMO RIEVOCATO (IN SILENZIO ....!)

L'ANNIVERSARIO DEI 6 ANNI DELL'ESTIRPAZIONE DEL COMANDO DELLA GRANDE UNITÀ DALLA CITTÀ DELLA VITTORIA NEL 20° ANNIVERSARIO  DELLA TRASFORMAZIONE DA 5° CORPO D'ARMATA IN 1° COMANDO FORZE DI DIFESA. NOI FANTI SIAMO "GRATI" AI SOLITI DISFATTISTI CHE HANNO PERMESSO, CON IL LORO "STRABISMO", TALE DISSENNATA OPERA DI ALLONTANAMENTO. OGGI, GLI STABIBICI POLITICI E MILITARI DI ALTO RANGO, SI NASCONDONO SOTTO MENTITE NUOVE "SPOGLIE". 

PER SÈ FULGET!, AMEN!

IL "TEMPO", PRIMA O POI, CI DARÀ RAGIONE !